News – Va retribuita ogni attività configurabile come prestazione di lavoro, pure se svolta nell’ambito di un rapporto di natura religiosa.

La legge per il lavoro negli enti del terzo settore rimanda al Jobs Act sul diritto a un trattamento economico e normativo non inferiore a quello previsto dai contratti collettivi di cui all’articolo 51 del decreto legislativo 81/2015. In ogni caso il rapporto di natura religiosa fra le parti non basta ad affermare la natura […]

Read More News – Va retribuita ogni attività configurabile come prestazione di lavoro, pure se svolta nell’ambito di un rapporto di natura religiosa.

NEWS – È valido l’accertamento fiscale consegnato a chiunque si dichiara titolato a riceverlo e firma la ricevuta, anche se non ha rapporti diretti con il contribuente.

  Con l’ordinanza n. 7638 del 28 marzo 2018 la Corte di Cassazione ha stabilito, forse anche in maniera discutibile, che se la presenza del consegnatario non è meramente temporanea od occasionale, e questo sarebbe agevolmente rilevabile dall’assenza di titubanze nella ricezione dell’atto, e dalle dichiarazioni espresse all’ufficiale giudiziario e riportate nella relata di notifica, la […]

Read More NEWS – È valido l’accertamento fiscale consegnato a chiunque si dichiara titolato a riceverlo e firma la ricevuta, anche se non ha rapporti diretti con il contribuente.

News – Violazione degli obblighi di assistenza familiare: è necessario il comportamento doloso per integrare il reato di cui all’art. 570 c.p.

Con due sentenze pubblicate il 14 marzo 2018 dalla Corte di Cassazione, sezioni sesta e terza penale, precisamente la n. 11635 e la n. 11565, si è precisato che per la configurazione del reato di cui all’art. 570 c.p. è necessaria la sussistenza dell’elemento psicologico del dolo. Occorrerà pertanto, da un lato che l’inadempimento sia […]

Read More News – Violazione degli obblighi di assistenza familiare: è necessario il comportamento doloso per integrare il reato di cui all’art. 570 c.p.

News – Il locatore garantisce il conduttore dalle molestie di diritto subite da terzi

La Corte di Cassazione con ordinanza  del 13 marzo 2018, n. 6010, ha ribadito che si configurano come molestie di diritto, per le quali, ai sensi dell’art. 1585, comma 1, c.c., il locatore è tenuto a garantire il conduttore, quelle che si concretano in pretese di terzi che accampino diritti contrastanti con quelli del conduttore, sia contestando […]

Read More News – Il locatore garantisce il conduttore dalle molestie di diritto subite da terzi

News – Trascrizione post mortem del matrimonio canonico: legittima se al momento della richiesta di trascrizione il coniuge era vivente e v’è prova del suo consenso

L’interessante sentenza della Corte di Cassazione, prima sezione civile, n. 5894 del 12 marzo 2018, affronta, in assenza di precedenti, l’annosa questione della legittimità o meno della trascrizione post mortem del matrimonio canonico, relativa a quelle ipotesi in cui la richiesta di trascrizione sia stata formulata da un  solo coniuge che assuma il consenso dell’altro, […]

Read More News – Trascrizione post mortem del matrimonio canonico: legittima se al momento della richiesta di trascrizione il coniuge era vivente e v’è prova del suo consenso

News – Responsabilità professionale avvocato: la negligenza dell’avvocato nella scelta della difesa va provata allegando gli scritti difensivi

Il cliente non può provare la negligenza dell’avvocato nello svolgimento del mandato censurando la tesi difensiva proposta in giudizio senza produrre copie degli scritti. In assenza di una specifica allegazione documentale diventa, infatti, impossibile per il giudice valutare il nesso di causalità tra pregiudizio lamentato e asserito inadempimento dl professionista. Infatti in tema di responsabilità […]

Read More News – Responsabilità professionale avvocato: la negligenza dell’avvocato nella scelta della difesa va provata allegando gli scritti difensivi

News – Assegno circolare non riscosso dal beneficiario: il richiedente può ottenere la ripetizione della somma dalla Consap entro tredici anni dall’emissione

All’assegno circolare non si possono applicare per analogia gli articoli 32 e 35 del R. D. n. 1736/33 perché si tratta di un titolo di credito all’ordine, diverso da quello bancario. Pertanto, trascorsi tre anni dall’emissione, il beneficiario non può più ottenere il pagamento, ma il richiedente, nel termine prescrizionale di dieci anni decorrente da […]

Read More News – Assegno circolare non riscosso dal beneficiario: il richiedente può ottenere la ripetizione della somma dalla Consap entro tredici anni dall’emissione

News – Il principio di continuità delle operazioni di gara negli appalti pubblici è derogabile.

Il principio di continuità delle operazioni di gara ha carattere tendenziale, nel senso che non si tratta di un precetto inviolabile ma, al contrario, tollera deroghe alla sua operatività, in particolare in presenza di situazioni peculiari che impediscano obiettivamente l’esaurimento di tutte le operazioni di gara in una sola seduta, purché sia garantita nelle more […]

Read More News – Il principio di continuità delle operazioni di gara negli appalti pubblici è derogabile.

News – La società è punibile ai sensi della L. n. 231/01 anche se il manager viene prosciolto per particolare tenuità del fatto

In tema di responsabilità degli enti, in presenza di una sentenza di applicazione della particolare tenuità del fatto, nei confronti della persona fisica responsabile della commissione del reato, il giudice deve procedere all’accertamento autonomo della responsabilità amministrativa della persona giuridica nel cui interesse e nel cui vantaggio il reato fu commesso; accertamento di responsabilità che […]

Read More News – La società è punibile ai sensi della L. n. 231/01 anche se il manager viene prosciolto per particolare tenuità del fatto

News – Responsabilità medica: Assolto il medico che sceglie bene le linee-guida ma non le attua correttamente

Non può essere condannato in sede penale, per la morte o le lesioni colpose al paziente, il medico che sceglie le linee-guida adeguate da applicare al caso concreto ma poi compie un errore di imperizia nell’attuarle, restando nell’ambito della colpa lieve. E ciò perché la legge Gelli-Bianco ha introdotto l’inedita causa di non punibilità ex […]

Read More News – Responsabilità medica: Assolto il medico che sceglie bene le linee-guida ma non le attua correttamente