News – PRIVACY le nuove sanzioni amministrative pecuniarie previste dal GDPR e confermate dal D. Lgs. 101/2018

E’ PREVISTA LA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA FINO A 10 MILIONI DI EURO, O PER LE IMPRESE FINO AL 2% DEL FATTURATO MONDIALE SE SUPERIORE, IN CASO DI VIOLAZIONE: 

 

  • degli obblighi del titolare del trattamento e del responsabile del trattamento a norma degli articoli 8, 11, da 25 a 39, 42 e 43 del Reg.;
  • degli obblighi dell’organismo di certificazione a norma degli articoli 42 e 43 del Reg.;
  • degli obblighi dell’organismo di controllo a norma dell’articolo 41, paragrafo 4 del Reg.;

E’ PREVISTA INVECE LA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA FINO A 20 MILIONI DI EURO, O PER LE IMPRESE FINO AL 4% DEL FATTURATO MONDIALE SE SUPERIORE, IN CASO DI VIOLAZIONE:

  • dei principi di base del trattamento, comprese le condizioni relative al consenso, a norma degli articoli 5, 6, 7 e 9 del Reg.;
  • dei diritti degli interessati a norma degli articoli da 12 a 22 del Reg.;
  • dei trasferimenti di dati personali a un destinatario in un paese terzo o un’organizzazione internazionale a norma degli articoli da 44 a 49 del Reg.;
  • di qualsiasi obbligo ai sensi delle legislazioni degli Stati membri adottate a norma del capo IX;
  • in caso di inosservanza di un ordine, di una limitazione provvisoria o definitiva di trattamento o di un ordine di sospensione dei flussi di dati dell’autorità di controllo ai sensi dell’articolo 58, paragrafo 2, o il negato accesso in violazione dell’articolo 58, paragrafo 1 del Reg. 

Seppure il D. Lgs. 101/2018 abbia accolto per intero il nuovo sistema sanzionatorio, sembra che per il primo periodo di applicazione, e almeno fino a maggio 2019, possa esserci una mitigazione nell’esercizio di questo potere sanzionatorio, onde consentire l’adeguamento delle imprese alla nuova normativa.

Difatti l’art. 22, co. 13, del D.Lgs. n. 101/2018 prevede che:

  • Per i primi otto mesi, decorrenti dal 19 settembre 2018 – quindi fino a maggio 2019 – il Garante per la protezione dei dati personali tiene conto, ai fini dell’applicazione delle sanzioni amministrative e nei limiti in cui risulti compatibile con le disposizione del Regolamento, della fase di prima applicazione delle disposizioni sanzionatorie.

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...