News – Sinistro mortale: va risarcito il partner della vittima, anche se non convivente

La Corte di Cassazione, con Ordinanza 9178/2017 pubblicata il 13 aprile 2018, ha stabilito che è titolato al risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale subito il partner della vittima di un sinistro mortale, anche se non risulti agli atti una formale convivenza.

La Corte, infatti, precisa che il fattore coabitazione è destinato ad assumere un rilievo recessivo rispetto al passato, dal momento che l’evoluzione della società impone di ricercare gli elementi obiettivi della stabile e duratura comunanza di vita e di affetti, sintomatici della famiglia di fatto, anche in altri fattori, oggettivamente votati alla spontanea e reciproca assunzione di diritti ed obblighi.

Rileva pertanto l’esistenza di un progetto di vita comune, e sul punto indizi decisivi possono essere dati dal fatto che vi sia un conto corrente cointestato o che si condividano le spese per le necessità quotidiane.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...