News – Violazione degli obblighi di assistenza familiare: è necessario il comportamento doloso per integrare il reato di cui all’art. 570 c.p.

Con due sentenze pubblicate il 14 marzo 2018 dalla Corte di Cassazione, sezioni sesta e terza penale, precisamente la n. 11635 e la n. 11565, si è precisato che per la configurazione del reato di cui all’art. 570 c.p. è necessaria la sussistenza dell’elemento psicologico del dolo.

Occorrerà pertanto, da un lato che l’inadempimento sia serio e protratto nel tempo (da escludersi quindi le ipotesi nelle quali vi siano stati singoli mancati pagamenti o meri ritardi negli stessi), e dall’altro lato la totale assenza di garanzie dirette, quali effettivi versamenti di denaro o atti tesi al soddisfacimento diretto dei bisogni del minore (si è ad esempio ritenuto non escludente il disinteresse del padre nei confronti del figlio l’aver meramente prestato fideiussione bancaria, mai escussa, per il mutuo bancario acceso per l’acquisto della casa destinata ad abitazione dell’ex coniuge e del figlio).

In questo senso si segna il netto distacco tra l’inadempimento della normativa civilistica in materia (art. 12 sexies L. Divorzio) e le conseguenza penali previste dall’art. 570 c.p.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...