News – Responsabilità professionale avvocato: la negligenza dell’avvocato nella scelta della difesa va provata allegando gli scritti difensivi

Il cliente non può provare la negligenza dell’avvocato nello svolgimento del mandato censurando la tesi difensiva proposta in giudizio senza produrre copie degli scritti. In assenza di una specifica allegazione documentale diventa, infatti, impossibile per il giudice valutare il nesso di causalità tra pregiudizio lamentato e asserito inadempimento dl professionista.

Infatti in tema di responsabilità civile del professionista, il cliente è tenuto a provare non solo di aver sofferto un danno, ma anche che questo è stato causato dall’insufficiente o inadeguata attività del professionista; pertanto – poiché l’articolo 1223 del codice civile postula la dimostrazione dell’esistenza concreta di una danno, consistente in una diminuzione patrimoniale – la responsabilità dell’avvocato per la mancata comunicazione al cliente dell’avvenuto deposito di una pronuncia sfavorevole – con conseguente preclusione della possibilità di proporre impugnazione – può essere affermata solo se il cliente dimostri che l’impugnazione, ove proposta, avrebbe avuto concrete possibilità di essere accolta.

La Suprema corte, nel respingere il ricorso, ha ricordato che nel caso di responsabilità professionale incombe al creditore danneggiato allegare lo specifico inadempimento idoneo ai fini della produzione del pregiudizio lamentato e provare la fonte negoziale dell’obbligo e il nesso di causalità fra l’inadempimento dedotto e il pregiudizio. Così Cassazione, terza sezione civile, Ord. n. 5653 del 9 marzo 2018.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...